Diverse criptovalute hanno visto diminuire il loro valore rispetto al loro livello di resistenza... prima fra tutte bitcoin che ha interrotto la sua linea di tendenza rialzista esattamente il 24 maggio. Ora passiamo velocemente in rassegna alcune delle altre crypto…

Diverse criptovalute hanno visto diminuire il loro valore rispetto al loro livello di resistenza… prima fra tutte bitcoin.

Cosa potrebbe voler dire tutto ciò? Significa che potrebbero verificarsi ulteriori svantaggi a breve termine.

Bitcoin, dopo il primo dimezzamento, è salito solo del 7% dopo un mese. Dopo la seconda metà il suo prezzo, invece, è sceso del 10% nello stesso periodo. 

La criptovaluta di riferimento ha interrotto la sua linea di tendenza rialzista esattamente il 24 maggio, per questo, se entro un paio di giorni il prezzo non riuscirà ad aumentare, molto probabilmente vorrà dire che la sua tendenza al rialzo sarà terminata.

La cifra di riferimento, a cui si guarderà per capire se bitcoin avrà tendenze positive o negative, sarà di $8.130,58. Attualmente (ore 10.06) BTC si trova a quota $8.921,01.

Ora passiamo velocemente in rassegna alcune delle altre crypto…

Diverse criptovalute hanno visto diminuire il loro valore rispetto al loro livello di resistenza... prima fra tutte bitcoin

Tendenze generali al ribasso

  • Ethereum: l’obiettivo target di questa criptovaluta è stato fissato a quota $257. Attualmente si trova a quota $203,67, crescendo di un pizzico rispetto a ieri. Se gli orsi affonderanno la coppia ETH/USD sotto la linea di tendenza rialzista, è possibile che ETH subirà un calo a $176.112.
  • Ripple: è sceso dalle medie mobili del 24 maggio, attualmente si trova a quota $0,194. La cifra di riferimento per questa criptovaluta è stata battezzata a quota $0,173: al di sopra di questo livello, è possibile passare a $0,22504 e quindi a $0,23612. Al contrario, se il prezzo scende dalla linea di tendenza al ribasso e precipita al di sotto di $0,17372, è possibile assistere ad un calo a $0,14.
  • Bitcoin Cash:  è sceso dalle medie mobili del 24 maggio, posizionandosi al di sotto del supporto immediato di $230. Attualmente il suo valore è di $208,29. 
  • Bitcoin SV: è sceso dalle medie mobili del 24 maggio. Il prossimo supporto al ribasso è al valore di $170. Attualmente si trova a quota $169,03, di poco inferiore rispetto alla cifra limite.
  • Litecoin: è sceso dalle medie mobili del 24 maggio. L’installazione ribassista verrà completata con il raggiungimento di una quota inferiore a $39. Attualmente il suo valore è pari a €39,03, dunque abbastanza stabile.
  • Binance Coin: il suo supporto critico è attestato a quota $16. Attualmente si trova al valore di $14,98. 
  • Eos: ha negoziato al di sotto delle medie mobili negli ultimi giorni, il che è un segno negativo. Gli orsi ora proveranno ad abbassare il prezzo al di sotto del supporto critico a €2,33. Attualmente si attesta a quota €2,30, di poco inferiore rispetto al livello stabilito.
  • Tezos: il livello di riferimento è stato posizionato a €2,24. Una rottura al di sotto di questo livello potrebbe iniziare una nuova tendenza al ribasso. Attualmente si trova a quota €2,48, quindi al di sopra della cifra limite.
  • Cardano: se non supera $0,057entro i prossimi giorni, è probabile che vi sarà una correzione verso l’alto. Attualmente si trova a quota €0,048.

Abbiamo potuto vedere come tutte le criptovalute, partendo da bitcoin che è sempre quella di riferimento, stiano (chi più e chi meno) subendo un calo negli ultimi giorni. 

Molti trader approfittano di questi momenti, altri invece (forse i meno esperti), non rischiano un investimento, nel momento del ribasso, per paura. Eppure, quelli che a marzo avevano investito in bitcoin (sceso a quota $3.000 circa), alla fine hanno avuto riscontri ultra positivi.

Quindi, ora, cosa sarà bene fare?