Come ogni mese abbiamo intervistato il nostro paladino della blockchain: Luca Vallone che ci ha raccontato del recente Masterclass “Criptovalute e Blockchain. Nascita ed Evoluzione”. Inoltre, ci ha informati sull’andamento dei progetti presenti a Cuba e in Norvegia. Buona lettura!

Come sapete già, recentemente c’è stata una Masterclass importantissima per le persone appassionate di tecnologia e della Blockchain. L’evento è stato organizzato a cura dell’Associazione Cultura Digitale in collaborazione con l’associazione Bitcoin Foundation Puglia all’università di Napoli Federico II. Secondo il nostro contributor, è stata un’esperienza didattica molto significativa poiché coinvolgeva un target importante: gli studenti della Facoltà di Economia che si sono dimostrati molto curiosi, e soprattutto competenti nelle materie discusse. Durante l’intervista, Luca Vallone ha sottolineato che il corpo accademico ha partecipato attivamente alle discussioni, dando un contributo importante per sviluppare la discussione proficua.

Lo scopo dell’evento era di informare bene i giovani studenti sul mondo infinito delle informazioni che girano intorno alla blockchain. La masterclass è partita dalla definizione e dalla storia della criptomoneta, spiegata da Riccardo Fucile, il relatore dell’associazione Cultura Digitale. Insieme con Tommaso Coppola, il co-founder e responsabile ICO, il relatore ha chiarito gli argomenti più pesanti, come blockchain e gli elementi che la accompagnano nell’area del capitalismo. La tecnologia innovativa è stata spiegata con esempi molto pratici, partendo sempre dalle attività che ognuno di noi fa tutti i giorni.

Oltre a questo, il socio di Bitcoin Foundation Puglia Riccardo Fallacara ha parlato dei casi d’uso funzionali di Bitcoin , inoltre Tommaso Coppola  spiegando con molta attenzione cosa sono i wallets digitali, chiavi pubbliche e private, proof of work, proof of stake e alcuni elementi dal mondo dell’economia tradizionale.

Giuseppe Olivieri, il presidente di Bitcoin Foundation Puglia, ha chiuso la sessione con la discussione del fenomeno delle truffe digitali e la prevenzione del rischio di frodi.

Secondo il parere di Luca Vallone, sono tutti argomenti imprescindibili per chi vuole capire il funzionamento delle criptovalute e della tecnologia blockchain.

Aggiornamento della situazione crypto a Cuba

Visto che l’ultima volta abbiamo affrontato la questione dell’accettazione delle criptovalute in Cuba e Norvegia, ci piacerebbe aggiornarvi su questa tema. Secondo Luca, a livello divulgativo la situazione sta migliorando. Considerando che questi paesi applicano le criptovalute in maniera abbastanza neutra, possiamo trarre la conclusione che per loro il Bitcoin non sia ostile. D’altronde, per i paesi economicamente emergenti, come ad esempio Cuba, l’accettazione delle criptovalute potrebbe essere una soluzione semplice per raggiungere le persone che non possiedono un conto corrente bancario.

Nei prossimi interventi andremo a vedere insieme con Luca e associazione Cultura Digitale che cos’è il BTC all’interno delle varie comunità, per capire come si approcciano fuori dall’Italia. Inoltre, nel prossimo contributo, vi presenteremo le ultime novità tecniche sul wallet cubano.